Colonia: il Duomo e i mercatini di Natale



Il Natale è alle porte e quale scelta migliore quella di farsi un giro in uno dei famosi Weinachtsmarkten, mercatini di Natale tedeschi per tuffarci all’interno della tipica atmosfera nordica di Santa Klaus?
In una cornice davvero speciale…Ai piedi del Dom di Köln.

La città di Colonia pullula di mercatini di Natale: i principali si trovano presso la Cattedrale di Colonia, l’Alter Markt, sul Neumarkt e sulla Rudolfplatz. 

Ogni anno questi attraggono quasi 2 milioni di visitatori.
Per coloro che non si accontentano solo dei mercatini, allora Colonia è davvero l’ideale per chi vuole unire la passione per l’arte e l’amore per le tradizioni.

Allora che aspettate? Colonia è una città tutta da scoprire!



Scopri Colonia

Siamo nella Germania nord-occidentale: Colonia è una nota meta turistica grazie allo spettacolare Duomo, ma non solo... 

Da non perdere la  bellissima stazione in stile neoclassico, il teatro dell’Opera, lo splendido lungo Reno, romantica location per cene romantiche in uno dei ristorantini tipici, dove potrete assaporare piatti a base di pesce di fiume.



E per gli innamorati non dimenticate di baciarvi e suggellare il vostro eterno amore attaccando un lucchetto sul famoso ponte Hohenzollern.
Il noto ponte ferroviario, simbolo della città insieme al duomo, è accessibile ai pedoni attraverso una zona pedonale (e ciclabile): lungo questo passaggio, potrete ammirare una meravigliosa vista del duomo e leggere le promesse d’amore di migliaia di innamorati di tutto il mondo. Un’intera parete decorata da lucchetti di tutti i tipi.



In questo scenario incantevole assaggerete la vera atmosfera natalizia che pervade ogni angolo della città.
Volete saperne di più? Immagino che siate curiosi di scoprire quali sono i mercatini più famosi, quelli più belli dove poter comprare un souvenir davvero originale come ricordo del vostro viaggio.

Mercatini di Colonia

Il Mercatino di Natale allestito nella Domplatz della Cattedrale di Colonia è il più suggestivo della città.

L’albero di Natale più alto della Renania e le centinaia di casette in legno illuminano la piazza in festa, mentre gli artigiani sono intenti a realizzare le loro creazioni sotto gli occhi stupefatti dei visitatori.

Esplorando ogni bottega, si scoprono prodotti unici e prelibatezze di ogni genere, tra cui il famoso Christkindl Gluhwein, il “vin brulè”.
Non dimenticate di acquistare le decorazioni per il vostro albero di Natale, i giocattoli in legno fatti a mano e le candele con cera d'api.

Il mercatino più antico di Colonia è il Neumarkt,allestito fra St. Aposteln’s Church e la zona dello shopping di Colonia.

Questo mercatino si ispira al tema della notte stellata e si illumina di Angeli che vegliano sui 100 banchi in stile anni ’70.
Qui si possono assaggiare i famosi Koelner Spekulatius, biscotti speziati raffiguranti il Duomo di Colonia.

L’Alter Markt illumina a festa il cuore della Altstadt (centro storico) di fronte al vecchio Municipio di Colonia.
È il luogo preferito dai più piccoli che rimarranno a bocca aperta mentre assistono allo spettacolo del teatro delle marionette e si divertono a salire su un’antica giostra, simbolo stesso del mercato. Si respira un’atmosfera d’altri tempi, animata da suonatori, giocolieri e maghi.

Di fronte la porta medievale dell’Hahnentorburg il fiabesco mercatino della Rudolfplatz vi rapira nel mondo delle fiabe dei fratelli Grimm.



Il moderno Mercatino di Natale del Porto di Colonia viene allestito in una location davvero pittoresca, ispirato al tema nautico.Pirati e spettacoli teatrali di Natale animeranno questo mercatino per un pubblico variegato.

Lo Stadtgarten Weinacht Markt si trova nel parco più antico di Colonia. Più tranquillo degli altri, è più adatto per famiglie con bimbi molto piccoli e per inguaribili romantici alla ricerca di un’atmosfera magica ed idilliaca.


E per rimanere in tema d’arte, vi proponiamo alcuni must davvero imperdibili:
-       Visita al Duomo
-       Köln Turm per godere una vista panoramica di Colonia
-       Passeggiata lungo il Reno (con cena in uno dei ristorantini in riva al fiume)

Il Duomo di Colonia




La più bella e suggestiva tra le cattedrali gotiche, spicca in grandezza con i suoi 7914 mq di superficie. Iniziata nel 1248 su progetto del Mastro Gerhard sul sito di una cappella in pietra risalente al VI secolo, venne ultimata solo nel 1880.

Si narra che l’altare in legno e argento custodisce le sacre reliquie dei Re Magi, portate in Germania dal re Federico Barbarossa che le sottrasse a Milano.
Il reliquiario fu realizzato tra il 1180 e il 1230 su disegno di Nicolas de Verdun.


Nel 1560 i lavori subirono un'interruzione sino all’Ottocento a causa della mancanza di mezzi finanziari, ma anche perché Colonia costituiva uno strategico avamposto del Cattolicesimo nella Germania protestante: siamo ai tempi della riforma protestante propugnata da Martin Luther. Nel diciottesimo secolo con l’affermarsi del movimento romantico tedesco riprendono i lavori inaugurati da Federico Guglielmo IV e nel 1880 la chiesa fu terminata.

Entrando nel duomo siamo pervasi da un senso di armonia e magnificenza con le altissime volte a crociera che sembrano tutt’uno con il cielo.
Dedicata ai santi Pietro e Maria, la cattedrale si erge sul sito precedentemente occupato dal Duomo di San Pietro, a sua volta costruito nei pressi di un luogo di culto pagano dedicato a Mercurio. Ricordiamo che Colonia vanta una storia molto antica: in epoca romana era nota con il nome di Colonia Agrippinae.

Il modello di riferimento è costituito dalle cattedrali francesi di Amiens e Beauvois.
L'esterno del Duomo è riccamente adornato: molto evidenti il transetto, i contrafforti, gli archi rampanti e le torri alte ben 157 metri. Osservandole dal basso si avverte un senso di vertigine.

L’interno della Basilica è a cinque navate, quella centrale supera i 40 metri di altezza e le due più esterne sfociano in cappelle radiali.

Oltre al reliquiario le opere di maggior pregio sono: l'altare dei cinque mori, il trittico di Locher con la glorificazione della città e la Madonna detta di Milano, 104 stalli del coro in legno riccamente intarsiato (risalenti al 1320 ca.), un tappeto realizzato intorno al 1640 su disegno di Pieter Paul Rubens e le vetrate del XIV secolo.

Si parla di 1.350 metri quadrati di vetrate che narrano le storie dell’Antico Testamento scritte nel blu del cielo con colori che hanno significati precisi. Il bianco è simbolo di purezza e di verità, il blu di castità, il rosso di amore e il nero di errore e dannazione.

L’edificio si articola su tre livelli: i piedritti, da cui partono colonnette che arrivano alla volta senza interruzioni, il triforio e il claristorio.

Il coro fu terminato nel 1322 e le sue guglie gemelle, alte 156 metri, furono iniziate nel 1310.

Le murature sono molto libere grazie ai contrafforti a lama caricati con guglie e statue, da cui partono ben tre ordini di archi rampanti molto inclinati.
Sia nella facciata principale che nei transetti ci sono tre portali cuspidati ricchi di decorazioni ad intaglio e a traforo.
Le torri gradonate terminano in enormi cuspidi traforate; una delle due facciate è stata realizzata nell’800 grazie ai disegni originali che eccezionalmente si sono conservati.


Più in alto ancora, dalla cella campanaria vegliano su Colonia 8 campane, fra le quali spicca «Peter der Grosse» (il Grande Pietro), che con i suoi 24.000 kg è la più grande campana a battacchio del mondo.


Köln Turm

Per ammirare tutta la bellezza di Colonia non potrete fare a meno di salire al 43esimo piano (la terrazza) della Köln Turm. Si tratta dell'edificio più alto della città con i suoi 148 metri (165 con l’antenna).



La torre è un modernissimo grattacielo dall’architettura molto precisa e squadrata.
I vetri della terrazza riportano gli stemmi araldici delle regioni tedesche orientati secondo la rosa dei venti.

Citazioni

Ricordiamo le parole di attonito stupore ed ammirazione  di Johann Wolfgang Goethe scrisse dopo aver visitato una cattedrale gotica


«Quando mi (ci) diressi per la prima volta, avevo la testa piena di nozioni sul buon gusto... Sotto la voce gotico, come in un articolo del vocabolario, accumulavo tutte le nozioni sinonime e erronee che mi erano state inculcate: imprecisione, disordine, affettazione, eterogeneità, rattoppo, sovraccarico... Camminando tremavo in anticipo all’idea di vedere un mostro informe, confuso, arruffato. Quanto fu inattesa la sensazione che mi assalì quando scoprii l’edificio!
Il mio animo era penetrato da una fortissima impressione, che potevo certamente gustare e assaporare, ma non definire o spiegare, poiché essa proveniva da mille dettagli che si armonizzavano».


Prima di Goethe anche Petrarca, in visita a Colonia, ha scritto: «Ho visto in mezzo alla città un tempio bellissimo, sebbene incompleto, che non immeritatamente chiamano sommo».

Curiosità

Secondo una vecchia leggenda di Colonia, i famosi gnomi “Heinzelmännchen” sono gli artefici di tutto questo splendore e controllano che non siano venduti moderni beni di consumo di massa.

Un trenino decorato e illuminato permette di spostarsi agevolmente tra i mercatini della Domplatz, del Neumarkt, dell’Alter Markt e della Rudolfplpatz.

Sapevate che un centinaio di pezzi unici che provengono da musei e collezioni private formano la “Via dei Presepi”? Il percorso, indicato con il nome “Koelner Weihnachtskrippen – Folget dem Stern” (presepi di Colonia – seguire la stella), è costituito da presepi ospitati in chiese, mercatini, edifici pubblici e vetrine di grandi negozi.

Per costruire il Duomo di Colonia sono state importate innumerevoli pietre. Il materiale in pietra per la costruzione medievale fu ricavato quasi esclusivamente dal Drachenfels, una catena montuosa della Nordreno-Vestfalia. Per le fondamenta del Duomo i tagliatori di pietre utilizzarono il basalto nei dintorni del Siebengebirg. Anche dalla Francia furono importate pietre calcaree per realizzare progetti scultorei pregiati.

Le guglie gemelle in realtà non hanno la stessa altezza: se guardate guardate attentamente vi accorgerete che una delle due supera l'altra.


Come arrivare e informazioni utili


Il mercatino di Natale nella Cattedrale di Colonia è aperto dal 21.11. al 23.12.2016

Orari di apertura:
Giovedì e Venerdì dalle 11.00 alle a 22.00
Sabato dalle 10.00 alle 22.00
da Domenica a Mercoledì dalle 11.00 alle 21.00


Il mercatino degli Angeli sul Neumarkt è aperto dal 21.11. – 23.12.2016.
Orari di apertura:
da Domenica a Giovedì: dalle 11.00 alle 21.00
Venerdì & Sabato: dalle 11.00 alle 22.00


L’Altmarkt è aperto dal 21.11. al 23.12.2016 tutti i giorni: dalle 11.00 alle 21.00.


Commenti