Un weekend a Malta!



Se avete voglia di primavera in anticipo, vi consiglio di prendere il primo volo per Malta e partire!
Siamo nel Sud del Mediterraneo, dove il clima è mite e clemente quasi tutto l'anno.
Malta è la meta ideale per un weekend,  vicino ma allo stesso tempo sufficientemente lontano dalla solita routine e dalle caotiche città.


Numerosi voli low-cost collegano Malta con i principali aeroporti in tutta Italia.
Se vi trovate al Sud Italia, potrete partire con il primo volo diretto da Bari: partenza il venerdì e rientro la domenica.
Per ulteriori informazioni aggiornate sui voli potrete consultare la pagina ufficiale di Ryanar.



Se morite dalla voglia di partire che aspettate a prenotare?
In questo periodo potrete scoprire l’imperdibile carnevale di Malta, un appuntamento unico per il folclore e per la tradizione.
Un motivo in più per visitare l'isola.
Ma se volete saperne di più sul bellissimo carnevale di Malta leggete il seguente paragrafo.

Visita Malta in 3 giorni


Malta coniuga relax e divertimento, potrete trovare tutto ciò che desiderate da un vero e proprio viaggio: storia, natura, locali di tutti i tipi e soprattutto Arte, per chi come noi la ama, declinata in tutte le sue forme.

Malta, infatti, è candidata come Capitale della Cultura europea 2018.
Infinito il patrimonio storico ed artistico racchiuso in un arcipelago così piccolo: Malta, Gozo e Comino.

Vi proponiamo un itinerario di 3 giorni in cui potrete scoprire le bellezze di questa perla del Mediterraneo.

Venerdì: La Valletta

Partenza per il centro storico di La Valletta: se pernottate nei paesi vicino la capitale, non preoccupatevi perché un’efficiente rete di trasporto pubblico collega l'intera isola.

Prendendo il bus arriverete al City Gate: qui è in corso d’opera il progetto di Renzo Piano che prevede la trasformazione dell’area del City Gate riconvertendo una parte dei fossati storici che circondano questa zona della capitale, nonché la realizzazione di un teatro all’aperto.

Il progetto ha l'obiettivo di rilanciare il City Gate come luogo di aggregazione sociale coniugando passato e futuro.
Appena oltrepassata la modernissima struttura, sarete avvolti da un'atmosfera senza tempo.

Passeggiando per le vivaci strade del centro vi imbattererete nei numerosi palazzi in stile barocco maltese e non potrete fare a meno di osservare e scattare foto degli innumerevoli balconi tradizionali.



Non perdete l'occasione di ammirare dal vivo l'unica opera che porta la firma di Caravaggio, custodita all’interno della Concattedrale di San Giovanni Battista.

Dietro la solenne facciata tardo-rinascimentale dell’edificio si aprono spettacolari interni barocchi creati dal genio di Mattia Preti, pittore calabrese che elesse Malta a sua seconda patria grazie al sostegno dei Cavalieri di San Giovanni che gli affidarono numerose commissioni.

Nell’oratorio della chiesa è custodito il capolavoro della storia dell’arte europea, firmato dal Caravaggio: lasciatevi sconvolgere dalla spettacolare visione della Decollazione del Battista.
Consiglio utile: la domenica non è possibile visitare la Cattedrale perché si celebrano le funzioni religiose.

Proseguite verso Forte S. Elmo, dove potrete visitare il War Museum e godere di una vista mozzafiato del Mediterraneo.



Una vera perla per gli appassionati di arte ed archeologia è il Museo Archeologico Nazionale di Malta, inaugurato nel 1959, situato in uno degli antichi edifici appartenuti all’ordine dei Cavalieri di San Giovanni.
Il percorso espositivo del museo si articola su tre piani.
Il piano terreno ospita un’importante selezione di oggetti preistorici unici, rinvenuti nei diversi giacimenti archeologici delle isole, tutti databili tra il 5200 a.C. al 2500 a.C.


 
Il salone principale è dedicato alla scultura di figure di animali, modelli di templi e figure umane. In particolare spiccano le numerose rappresentazioni di figure femminili, tra cui l’eccezionale Sleeping Lady, un ritrovamento assolutamente unico e proveniente dall’ipogeo di Hal Saflieni e della Venere di Malta procedente da Hagar Qim.

Ci sono inoltre gli altari megalitici di Tarxien, con splendidi bassorilievi a spirale e decorazioni zoomorfe.
Il primo piano è dedicato al periodo neolitico.
Il secondo piano descrive il periodo fenicio di Malta sotto l’influenza dei Fenici che ne fecero una colonia del loro impero marittimo.


Sabato: Gozo one day trip

Giornata all’insegna della natura incontaminata di Gozo, isola sorella di Malta, leggendaria residenza della bellissima ninfa Calipso che tenne prigioniero Ulisse per sette lunghi anni.
Il percorso ha inizio con la visita di Vittoria e della caratteristica Cittadella che, con le sue 
viuzze tranquille, le piazze pittoresche e lo straordinario panorama a 360° dell'isola, regala un panorama indimenticabile.



Assolutamente imperdibile è la baia di Ramla, una splendida spiaggia di sabbia rossa immersa in un paesaggio selvaggio e quella di Xlendi, il cui nome deriva dal greco xelandion, l’imbarcazione di epoca bizantina.


Ma se siete amanti della natura più selvaggia e primordiale Dwejra vi offrirà uno spettacolo emozionante grazie alla celebre Finestra Azzurra, un arco naturale scavato nelle rocce dagli agenti atmosferici nel corso dei secoli.


Infine per gli appassionati di archeologia vi sono i templi di Ggantija, le strutture autoportanti più antiche, e l'interessante museo archeologico che documenta le fasi della scoperta del sito e ne conserva i ritrovamenti.

Consigli utili:
Potrete acquistare un pacchetto viaggio con una delle compagnie organizzatrici (30eur/persona non include il traghetto per Godo) che include il trasporto A/R dall’albergo al porto di Cirkewwa e il bus turistico hop-on hop-off che vi aspetta al porto di Gozo.
Il traghetto Cirkewwa-Gozo si paga al ritorno, prezzo 4.95 euro

Domenica
Le tre città fortificate: Vittoriosa, Cospicua, Senglea


Dal Grand Harbour de La Valletta potrete arrivare alle 3 città a bordo della tipica imbarcazione maltese.
In alternativa, potrete prendere il bus che collega il bus terminal de La Valletta con le città fortificare.

Con la denominazione “Le Tre Città” si intende dare unità alle tre principali città fortificate di Malta: Cospicua, Vittoriosa e Senglea (Bormla, Birgu e Isla in maltese).
La linea fortificata “Cottonera”, che le comprende, venne eretta dai Cavalieri di San Giovanni.
Birgu divenne la capitale di Malta nel 1530, quando fu scelta dai Cavalieri di S. Giovanni al posto di Medina.

Sarà un vero piacere addentrarvi per le viuzze strette ed immacolate, decorate con fiori di ogni tipo, che conducono a “Il Collachio”, l’antico centro storico.
Per avere un'idea dell’antica grandezza di Birgu visitate il Palazzo dell’Inquisitore ed il Museo della Marina.

Concludete la vostra passeggiata ritornando a La Valletta per assistere al Cambio della Guardia davanti al Palazzo del Gran Maestro.



Al termine di questi giorni meravigliosi avrete scoperto la vera Malta e ripartirete con la voglia di ritornarci il più presto possibile!
Vi è ancora tanto da scoprire…


Curiosità: Il Carnevale di Malta

Dal 12 al 28 febbraio si festeggia il Carnevale di Malta.
Il festeggiamento del Carnevale a Malta è stato introdotto dal Gran Maestro Piero de Ponte nel 1535, quando i Cavalieri Ospitalieri fecero dell'isola il loro quartier generale.



Il cuore dei festeggiamenti è indubbiamente a La Valletta dove si tiene la sfilata ufficiale al City Gate: carri e gente in maschera sfilano per le vie del centro, desiderosi di vincere il premio come miglior carro dell'edizione.
Una grandiosa parata per le vie di Floriana sancirà la fine delle feste del carnevale e l’ultima sera si terrà uno show di fuochi d’artificio.

L’animata Paceville, il principale centro della vita notturna maltese a S. Julians, diventa ancora più frizzante: vedrete gli ultimi nottambuli in festa nei pub e nei bar con i loro bizzarri costumi.

Dappertutto regna un’atmosfera festosa e cosmopolita, ma se siete alla ricerca del carnevale celebrato nelle nelle sue forme tradizionali potrete spostarvi nei villaggi circostanti, dove potrete ammirare come ogni villaggio dell'isola festeggia il Carnevale.

Una versione particolare è quella di Nadur, a Gozo, dove la festa assume toni originali ed inusuali.
La settimana del carnevale sulle isole è il periodo giusto per coloro che amano divertirsi e fare baldoria.

La festa più amata dai giovani: per strada la gente è mascherata indossando costumi grotteschi e coloratissimi.

Da non perdere

Ovviamente se siete alla ricerca di sapori unici non dimenticate di assaggiare la famosa Prinjolata maltese. Si tratta di una sorta di panettone con mandorle, uova, ricoperto di meringa e decorato con ciliegie e cioccolato.
La versione autentica e originale si può assaggiare negli stand e nelle bancarelle allestite su tutta l’isola.


Ma il Carnevale è solo una delle attrattive dell’isola dai mille volti... Nei prossimi paragrafi vi suggeriamo un itinerario di 3 giorni alla scoperta di Malta, con partenza il venerdì e rientro la domenica.


Per informazioni aggiornate consultate i seguenti link
Link utili:




Commenti